LogoWEB S-CooLIl web si sta rivelando il canale prediletto per la sanità all’avanguardia, ma non basta un computer per essere visibili: occorrono capacità di scrittura e skills tecniche che facciano spiccare idee originali in un panorama di contenuti piatti e scadenti. Il team di Comunicazione Sanitaria farà parte del board del corso di alta formazione in editoria digitale organizzato dall’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Una summer school completamente gratuita, destinata a professionisti e imprenditori (anche medici e collaboratori di studio che vogliano far conoscere la propria attività nel vasto mondo del web 2.0), studenti (con laurea triennale) e giornalisti disoccupati. “Web editorial platform, Social media and communication in COOperative Learning, Ideare, realizzare, lanciare, gestire una piattaforma editoriale multicanale” (Web S-COOL) è il titolo della summer school, finanziata dalla Regione Puglia tramite l’avviso pubblico n.2/PAC/2017.

Dal 23 al 28 ottobre, presso il Balab dell’Ateneo Barese, in Piazza Cesare Battisti, 1, i partecipanti avranno la possibilità di apprendere da personalità di comprovata esperienza nell’ambito di riferimento: imprenditori, giornalisti, webmasters, social media managers ed esperti di marketing 2.0, che vestiranno per qualche ora i panni di docenti, con metodi didattici innovativi. L’analisi di case histories (si analizzeranno alcuni piani di comunicazione realizzati da Comunicazione sanitaria) sarà la base su cui i discenti costruiranno, secondo il metodo del cooperative learning e l’approccio del learning by doing, piani di comunicazione per la realizzazione e il lancio di una o più piattaforme editoriali multicanale che potranno essere gestite anche ex post, a lezioni finite.

Il piano didattico della “Web S-COOL” coniuga le nozioni di base del giornalismo tradizionale (come la regola d’oro delle 5 w, la “scaletta” indispensabile per scrivere testi chiari e completi) con insegnamenti sulla comunicazione digitale (l’uso della piattaforma WordPress e dei principali social media, il content management in ottica SEO, il link share), senza dimenticare argomenti trasversali e d’attualità, come le fake news, il linguaggio di genere e l’hate speech. Per “inoculare” i futuri comunicatori di anticorpi culturali in grado di combattere sessismi, stereotipi e discriminazioni presenti sui media, un modulo su linguaggio di genere e hate speech darà gli strumenti per riconoscere la violenza di genere spesso veicolata da giornali, advertising, social network.

Ogni modulo è un tassello fondamentale nella costruzione di un piano di comunicazione coerente ed efficace, in grado di produrre risultati visibili.

La summer school è organizzata da Università di Bari in partnership con Idea Dinamica (che possiede il brand Comunicazione Sanitaria) e con D2C Srl, Giulia Giornaliste, KUJJUK Exploitation, Elwin Street Productions and Modern Boooks, Infocom Srl, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti di Bari, la FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana) e il Master di Giornalismo dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

La summer school è aperta a 30 partecipanti, selezionati per titoli e colloquio. L’iscrizione, completamente gratuita, può essere effettuata entro il 16 ottobre inviando la domanda d’iscrizione, correlata da una copia del documento d’identità e da curriculum vitae all’indirizzo e-mail annalisa.turi@uniba.it.

QUI il bando completo